fbpx

Impresa oltre Salerno, Confindustria premia Smet di De Rosa

Impresa oltre Salerno, Confindustria premia Smet di De Rosa

È stato conferito a Smet il premio Impresa oltre Salerno di Confindustria Salerno, alla presenza del presidente nazionale, Vincenzo Boccia. Presso il Teatro Verdi di Salerno, Luigi De Rosa, accompagnato dai figli Domenico e Andrea, è stato insignito del prestigioso riconoscimento.

La premiazione a De Rosa di Smet

La cerimonia di consegna del premio Impresa oltre Salerno si è svolta nel corso dell’assemblea pubblica di Confindustria, presso il Teatro Verdi di Salerno, lo scorso 8 novembre. Alla presenza del presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, il premio è stato consegnato alla famiglia De Rosa, che da circa settant’anni dirige l’azienda di trasporti e logistica salernitana. A ritirare il premio, il presidente del gruppo Smet, Luigi De Rosa, l’amministratore delegato della società, Domenico De Rosa, e al direttore amministrativo di Smet, Andrea De Rosa.

Le motivazioni del premio Impresa oltre Salerno

Un riconoscimento che Smet ha ricevuto per l’impegno profuso in questi anni sul territorio. Dopo quasi settant’anni di attività, infatti, oggi l’intero gruppo Smet rappresenta uno dei leader nel settore della logistica e dei trasporti su strada. Un ruolo preminente, sottolineato dal recente rinnovamento dell’autoparco, con uno spiccato indirizzo verso l’ecosostenibilità dei trasporti.

La crescita di Smet, secondo le parole di De Rosa

La crescita fatta registrare dall’azienda di logistica e trasporti salernitana, come detto, è testimoniata dal rinnovo della flotta. Un impegno che ha seguito la strada, già tracciata da Luigi De Rosa, e poi proseguita dai figli, dell’ecosostenibilità del trasporto su gomma: «Abbiamo a cuore il decongestionamento delle reti stradali europee: pertanto, abbiamo investito e sempre più investiremo nell’utilizzo delle più moderne tecnologie, con trucks a metano liquido (LNG) di ultima generazione e con rimorchi speciali ad alta capacità di carico sì da ridurre l’emissione di CO2 per ogni unità movimentata. Oltre a ciò – ha detto Domenico De Rosa di Smet – contiamo su servizi di gestione logistica sia interni ai siti produttivi dei clienti sia in strutture di nostra proprietà in punti strategici in tutt’Europa, per un’estensione complessiva di oltre 300 mila m2».

Grazie ai nuovi investimenti, oggi Smet può contare su una flotta di mezzi che poche aziende del settore possono vantare: «Attualmente contiamo su una flotta di 650 unità motrici, di cui 70 a LNG e 2.500 rimorchi. Occupiamo direttamente 750 dipendenti – ha proseguito De Rosa – a cui vanno ad aggiungersi altri 450 addetti indiretti. Contiamo, a partire dal quartier generale di Salerno, su 15 sedi in Italia, 3 in Spagna, 2 in Germania e Romania e una rispettivamente, in Grecia, Belgio e Tunisia».