fbpx

Una nuova flotta di mezzi sostenibili per Smet di De Rosa

Una nuova flotta di mezzi sostenibili per Smet di De Rosa

La Smet si dota di una nuova flotta di mezzi ecologici di trasporto. In virtù del piano triennale messo a punto dall’azienda guidata da Luigi De Rosa e Iveco, anche grazie alla concessionaria Iveco Mecar, l’azienda di logistica integrata salernitana guidata dalla famiglia De Rosa ha avviato l’acquisizione di 330 Iveco Stralis.

La nuova flotta ecologica di Smet

Quelli che si avvia ad acquistare Smet, tuttavia, non sono dei semplici Iveco Stralis. Si tratta dei nuovissimi mezzi a LGN, il gas naturale liquefatto. Si tratta di una particolare tecnologia di alimentazione, che garantisce un ridotto quantitativo di emissioni nell’ambiente. I nuovi veicoli ordinati da Smet, infatti, sono dotati di un propulsore Iveco Cursor 8 C-LGN Euro 6, da 330 CV. Il sistema motopropulsivo, inoltre, è dotato di un serbatoio criogenico LGN, con una capacità da 510 litri, e 4 bombole CNG con un volume complessivo 70 litri. In tutto, l’autonomia di questi nuovi Stralis supera i 750 chilometri, rendendoli perfetti per le medie e le lunghe percorrenze.

La novità, tuttavia, risiede nel ridotto impatto ambientale che questi mezzi hanno. Ciascuno di essi, infatti, riesce a ridurre il quantitativo di emissioni di particolato del 95%, rispetto a una equivalente motorizzazione diesel. Inoltre, grazie ai nuovi Iveco Stralis LGN è possibile anche ridurre del 35% le emissioni di ossido d’azoto e del 10% quelle di biossido di anidride carbonica. Se, poi, gli Stralis vengono alimentati a bio-metano, le emissioni di CO2 scendono anche del 100%.

L’attenzione di Smet per l’ambiente

Il basso impatto ambientale che i nuovi Iveco Stralis consentono di ottenere procede proprio nella direzione che Smet ha seguito da sempre nella propria storia. Sin dalla sua fondazione, l’amministratore unico dell’azienda, Luigi De Rosa, ha sempre puntato sull’attenzione per l’ambiente.

Per questo, insieme con gli Stralis alimentati a gas liquefatto, Smet logistica e trasporti riceverà anche i nuovi Stralis equipaggiati con il nuovo motore Iveco Cursor 11, Euro 6. Un propulsore da 480 CV, dotato dell’innovativo sistema di riduzione catalitica HI-SCR. Si tratta di una tecnologia recentemente introdotta da Iveco, che consente, senza l’aggiunta di componenti complessi che appesantirebbero il mezzo, di allineare le emissioni agli standard previsti dalla normativa Euro 6.

Prosegue in questo modo l’attenzione di Smet verso la logistica sostenibile e i trasporti sostenibili. Smet, con la famiglia De Rosa, ha posto sempre l’attenzione sulla tutela dell’ambiente. Non a caso, l’azienda nel 2016 ha ricevuto un riconoscimento per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell’aria. Grazie alle soluzioni ecologiche adottate da Smet di De Rosa, l’azienda ha ridotto le emissioni di CO2 di ben 19.710 tonnellate.