fbpx

Transpotec Logitec 2019: le novità emerse dal Veronafiere

Transpotec Logitec 2019

Transpotec Logitec 2019: le novità emerse dal Veronafiere

Si è conclusa, peraltro con un clamoroso successo, Transpotec Logitec 2019, la fiera di Verona dedicata alla logistica dei trasporti. Vediamo, dunque, le più importanti novità emerse nel settore, in questa quattro giorni dove Smet Logistics è stata assoluta protagonista.

Transpotec Logitec: le novità più interessanti del settore

Con oltre 41 mila visitatori, pari a una crescita del 35% rispetto alle edizioni precedenti, il bilancio di Transpotec Logitec è più che positivo. Le 406 aziende espositrici, pari al 23% in più rispetto al 2017, hanno potuto confrontarsi sui principali temi della logistica e del trasporto merci. In particolare, tema centrale della fiera, sono state le motorizzazioni alternative: i motori a gas naturale liquido da una parte e quelli elettrici dall’altra. L’occasione, per molti dei marchi del settore, per presentare i loro mezzi pesanti. Vediamoli da vicino.

Una stella al Transpotec Logitec: Mercedes Actros

Mercedes Nuovo Actros

Quella del Transpotec Logitec, almeno in Italia, è stata una vera e propria anteprima per il Mercedes Actros. La casa produttrice tedesca, infatti, ha approfittato della fiera di Verona per far toccare con mano tutte le più recenti novità fra i propri mezzi pesanti. Allo stand Mercedes, infatti, erano presenti Atego, per il trasporto a corto e medio raggio da 6,5 – 16 tonnellate, Arocs, per il settore off-road, e Unimog, veicolo professionale per i servizi municipali, e Econic, versione a gas naturale. Il protagonista, tuttavia, è stato proprio Actros, mezzo per il trasporto pesante fino a 250 tonnellate.

Man, un TGX ispirato a Leonardo Da Vinci

Man TGX 500

Anche per Man il Transpotec Logitec è stata l’occasione per presentare alcune novità. È il caso, per esempio, del TGX 500 Anniversary, dedicato alla figura di Leonardo Da Vinci. Nel 2019, infatti, si celebra la nascita del geniale inventore italiano. Per questo, la casa ha deciso di dedicargli un’edizione speciale e limitata in soli 52 esemplari. In particolare, la livrea di questo mezzo speciale riporta alcuni dei disegni – fra il celebre uomo uomo triumvirato – del genio rinascimentale.

Non solo, perché in questa edizione della fiera, Man ha approfittato anche per mostrare la propria idea di mezzo pesante a trazione elettrica. In particolare, il costruttore tedesco ha portato in esposizione tanto l’eTGE, già in catalogo, quanto il prototipo mostrato già allo IAA di Hannover, CitE.

I veicoli commerciali del Transpotec Logitec 2019

Oltre ai mezzi pesanti, poi, ricca è stata anche l’esposizione di mezzi commerciali. Senza entrare nei dettagli, sono state numerose le case costruttrici che hanno esposto i loro mezzi commerciali presso il Veronafiere. Ford ha presentato il Nuovo Transit, ma anche il nuovo Transit Custom PHEV equipaggiato con un sistema ibrido avanzato, in grado di offrire fino a 50 chilometri a emissioni zero. Anche Renault ha svelato la sua soluzione elettrica, il Master ZE, dotato dello stesso carico utile di un mezzo con motore alimentato a diesel. Le batterie, posizionate sotto i sedili, consentono un’autonomia fino a 120 chilometri e una velocità massima di 100 km/h. Anche Mercedes ha presentato il suo mezzo commerciale elettrico. Si tratta dell’eVito, con alimentazione completamente elettrica, che raggiunge una velocità massima di 120 km/h, ma che a 80 km/h può raggiungere un’autonomia di ben 150 chilometri. Anche Fiat Professional ha presentato i suoi mezzi che strizzano l’occhio all’ambiente. In particolare, la casa italiana ha mostrato la linea di mezzi alimetati a gas metano, dal Ducato Minibus fino ad arrivare al Doblò Cargo Natural Power.

Transpotec Logitec: l’impegno per le nuove energie e i nuovi carburanti

Focus centrale della manifestazione, in virtù della volontà di rendere sostenibile il trasporto, è stato il convegno promosso dall’Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile, Nuove energie e nuovi carburanti: la modalità sostenibile per ridurre le emissioni di CO2. Fra gli intervenuti, il vice ministro dello Sviluppo economico, Dario Galli, il sottosegretario alla Mobilità sostenibile, Vannia Gava, il direttore commerciale di ENI, Paolo Grossi, il direttore generale di Veronamercato, Paolo Merci, il head of e-industries Enel X, Andrea Condotta, e l’amministratore delegato di Smet Logistics, Domenico De Rosa: «Il trasporto sostenibile sia imperativo per tutti gli operatori del settore – ha detto De Rosa – Noi siamo partiti utilizzando combustibili biologici in Belgio e Spagna, l’obiettivo del gruppo è di essere per il 2023 completamente diesel-free»

Domenico De Rosa

I rappresentanti di Governo, ancora una volta, hanno confermato l’impegno sulle motorizzazioni alternative: «Dobbiamo puntare sugli ecoincentivi dando comunque precedenza alle tecnologie già esistenti e più diffuse – ha detto il vice ministro all’Ambiente, Dario Galli – i mezzi elettrici fanno grande presa a livello mediatico, e bisogna assolutamente investirvi, ma nell’immediato bisogna anche puntare anche su quelli che, più moderni, hanno un impatto funzionale per l’ambiente». A margine, comunque, è stato annunciato la stipula imminente di un protocollo d’intesa fra Governo e ALIS: «Per creare un percorso condiviso che abbia l’obiettivo di sensibilizzare stili di vita diversi, dalle scuole alle imprese, e di promuovere regole standard per l’innovazione tecnologica – ha detto il sottosegretario Vannia Gava – è fondamentale puntare sulla sburocratizzazione, considerando che la trasparenza deve permettere di semplificare le procedure, non certo complicarle».